Homepage

È una partita fatta in paradiso. Io e il mio studio per la voce fuori campo. Ogni giorno lavoro con un sorriso. In fondo sono un doppiatore.

Tutto è iniziato quando ho visitato per la prima volta uno studio radiofonico negli anni ’90, quando sono entrato a far parte di un amico che lavorava per una stazione radiofonica regionale. È qui che l’amore per la radio e l’amore per la registrazione e l’uso della mia voce sono davvero decollati.

Al giorno d’oggi, ho il mio studio di fascia alta dove racconto tutti i tipi di storie, grandi e piccole. Lo studio, ma ancor di più il lavoro che faccio, mi rende felice, ogni giorno di nuovo.